Approfondimenti, Cantine

Vino 2015, quello di Salvatore Murana avrà le spalle larghe

Ogni volta che lo chiamo per parlare del suo Passito di Pantelleria, Salvatore Murana mi invita ad andare sull’isola perché – come ha ribadito anche questa volta – “qualsiasi cosa è riduttiva rispetto alla realtà”.passito di pantelleria murana

In questa intevista volevo parlare di com’è andata la vendemmia… se il sole che ha baciato i vigneti quest’anno ha fatto miracoli sulla terraferma, cosa mai avrà potuto fare su quest’isola a 70 km dall’Africa e a 85 km dalla costa siciliana?

Nello stile di Salvatore Murana, la risposta viene data per immagini… e dal tono della sua voce capisci che gli stanno brillando gli occhi.

Ci eravamo sentiti l’ultima volta nel marzo 2014, quando ancora si aspettava l’inserimento della vite ad alberello di uve Zibibbo nella Lista dei Patrimoni Culturali dell’Umanità. Nel frattempo, la coltivazione dell’isola di Pantelleria è stata la prima pratica agricola ad essere riconosciuta patrimonio dell’Unesco “per la sua significativa funzione economica, ma anche perché assolve a un’importante funzione sociale, essendo un elemento identitario che rappresenta la cultura e la storia degli isolani”.

Della vendemmia 2015 appena conclusa dice: “il vino di quest’anno avrà le spalle larghe, ma sarà sempre delicato come il fioretto di Valentina Vezzali”. La campionessa è la massima espressione della scherma, “se uno muore per mano sua, muore bene”.

Uno dei vini più celebri di Murana, il Passito di Pantelleria Mueggen, prende il nome da uno dei luoghi più isolati e rigogliosi di Pantelleria. “Dai vigneti sull’altopiano di Mueggen – dice questo vignaiolo dalla forte personalità – erano 30 anni che non raccoglievo uve così”.

passito di pantelleria murana 3Non si sbilancia a dire come verranno i vini, “ma – afferma – quello che vedo è un gran bell’embrione! Per ora è come bere sabbia bagnata. Il profumo verrà fuori dopo”.

Sicuramente saranno vini longevi, da bere tra molti anni.

E per il Passito di Pantelleria 2015 cosa prevede? L’uva è in passitaia: “Ne riparleremo a gennaio”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>