Etichette, Etichette in evidenza

Casa delle Colonne Franciacorta Fratelli Berlucchi: il vino del buon ricordo

Una grande villa antica, Franciacorta Fratelli Berlucchisuoni e parole che riecheggiano nelle sale e coprono I rumori della guerra, ricordi che affiorano dal passato, l’infanzia che ritornaper i cinque fratelli Berlucchi nella loro casa delle colonne, che dà il nome a due vini dalla forte impronta emotiva: il Casa delle Colonne Brut Franciacorta Fratelli Berlucchi e il Casa delle Colonne Zero, due riserve prodotte in piccoli numeri, 5.000 il primo 3.200 il secondo, per condividere – ma non con tutti – la storia di famiglia.

Ma come vivono le nuove generazioni il ‘peso’ di questo passato? “Con grande onore” – afferma Tilli Rizzo, figlia della lady del vino Pia Donata Berlucchi, con la quale conduce l’azienda di famiglia, una delle storiche della Franciacorta.

“La casa delle colonne è la casa dove I nostri genitori hanno trascorso la loro giovinezza – racconta -, ma è anche la casa della nostra infanzia, non è cosa staccata da noi o vecchia. È un ricordo che anche noi teniamo vivo perché lo abbiamo vissuto e rappresenta la passione di famiglia per il nostro lavoro di produttori di Franciacorta, da quando si è iniziato con una piccola produzione solo per gli amici ad oggi”.

Il Casa delle Colonne Brut Franciacorta Fratelli Berlucchi è un vino che quando lo bevi, ne vuoi un altro bicchiere, tanto è bello da vedere e buono da gustare: colore giallo dorato, intenso e brillante, dal perlage raffinato, fine, di lunghissima persistenza e fittezza; sontuoso al palato, ma al contempo elegante ed equilibrato, avvolgente ma non invadente. Da bere a tutto pranzo, magari, come consiglia su Top Italian Wine il giornalista Giacomo Mauro Bertolli, per accompagnare un piatto di spaghetti alla chitarra con acciughe, pomodori secchi e briciole croccanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *