Etichette, Etichette in evidenza

Estasi Passito Liberty 2008: il top del Moscato di Trani

Estasi Passito Liberty 2008 è il primo passito scelto dal nuovo portale Top Italian Wine come “prodotto in evidenza”. Si tratta di un Moscato di Trani, ma non di un’etichetta qualunque perché questo vino, prodotto dall’Azienda agricola Franco di Filippo di Trani in Puglia, è quanto di meglio questa terra marinara possa offrire.

L’Estasi Passito Liberty è per palati particolari: mai banale, elegante, di classe, fragrante e chi pensa di doverlo bere solo a fine pasto per accompagnare  un dolce sbaglia di grosso.  Abbinato a paté di foie gras, salumi, ma anche a ostriche e crostacei, salmone, tonno, spada e storione affumicati, formaggi erborinati e stagionati, anatra all’arancia o aggiunto durante la cottura a risotti ai formaggi o a carni bianche e cacciagione di piuma, questo vino saprà stupirvi aprendovi nuovi orizzonti del gusto.Banner Estasi Passito Liberty 2008

Trani è il territorio nel cuore della DOC ed è qui che le condizioni pedologiche e climatiche  (terreni tufaceo-calcarei, brezza marina) permettono al vitigno Moscato Reale di esprimere le massime potenzialità organolettiche. Ma a rendere unico l’Estasi Passito Liberty 2008 è il lavoro in vigna e in cantina di Franco di Filippo: “Raccolgo le uve dopo un periodo di appassimento in pianta – racconta -, così da permettere alle uve di concentrare e rendere persistenti aromi e profumi”.

La raccolta è molto più bassa rispetto a quella che si otterrebbe vendemmiando le uve prima dell’appassimento (50-58 quintali ad ettaro con una resa di 25 ettolitri, contro i 110 quintali del disciplinare di produzione e una resa del 75%): de Filippo lo sa bene che i suoi costi di produzione sono decisamente più alti rispetto a quelli degli altri viticoltori della zona.

Il rischio atmosferico, poi,  è sempre in agguato. Non sempre le uve di Moscato Reale si dimostrano adatte a produrre l’Estasi Passito Liberty e un’annata può saltare, ma il risultato è superiore.

I numeri del Moscato di Trani DOC

Produzione totale: circa 800.000 bottiglie l’anno

Produttori viticoltori: 3 che producono complessivamente circa 50.000 bottiglie l’anno

Produttori imbottigliatori: 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *