Archivio tag: Passito di Pantelleria

Vino 2015, quello di Salvatore Murana avrà le spalle larghe

Ogni volta che lo chiamo per parlare del suo Passito di Pantelleria, Salvatore Murana mi invita ad andare sull’isola perché – come ha ribadito anche questa volta – “qualsiasi cosa è riduttiva rispetto alla realtà”.passito di pantelleria murana

In questa intevista volevo parlare di com’è andata la vendemmia… se il sole che ha baciato i vigneti quest’anno ha fatto miracoli sulla terraferma, cosa mai avrà potuto fare su quest’isola a 70 km dall’Africa e a 85 km dalla costa siciliana?

Nello stile di Salvatore Murana, la risposta viene data per immagini… e dal tono della sua voce capisci che gli stanno brillando gli occhi. Continua a leggere

Abbinamento Passito di Pantelleria Mueggen Salvatore Murana e tartellette ricotta e pere

Un dolce abbinamento passito Tartelletteautunnale, le tartellette ricotta e pera, e il Passito di Pantelleria Mueggen Salvatore Murana che porta prepotentemente con sé il caldo sole del Mediterraneo. Questo il nuovo abbinamento passito e dessert proposto da Cocca Scarpato Personal Chef.

Le tartellette sono facili da preparare, il passito lo puoi acquistare su Top Italian Wine e in massimo 48 ore lo riceverai. Continua a leggere

Con il Passito di Pantelleria Casanova seduceva le sue dame

Il Passito di Pantelleria ha una storia antica di 2000 anni, fatta anche di aneddoti come quello su Casanova, che nel 1700 lo offriva per propiziarsi le grazie delle donne che conquistava.casanova passito di pantelleria

Continua a leggere per saperne di più. E se vuoi scoprire i migliori passiti vai su Top Italian Wine. Continua a leggere

Festeggia Capodanno stappando un Franciacorta, aspettalo degustando un passito!

Brindisi di CapodannoSbaglierebbe, e di molto, chi pensasse che per festeggiare la fine di un anno che se ne va e l’arrivo dell’Anno Nuovo – festeggiamenti gioiosi che di solito si fanno in compagnia – sia sufficiente stappare la prima bottiglia che capita. Basta che il tappo salti rumorosamente con il botto e che il vino parta spumeggiando dal collo della bottiglia e che festa sia!

Sicuramente per compiacere l’aspetto coreografico del momento non è importante la qualità del vino scelto, basta che abbia le “bollicine”, ma poiché i lettori di questo blog e i frequentatori di Top Italian Wine sono dei conoscitori e dei buongustai, e amano bere bene e mostrare di saper scegliere anche ai loro amici, voglio consigliare, anche per la notte di San Silvestro e Capodanno, di scegliere un Franciacorta.

Continua a leggere