Appuntamenti

Vini rosati per vocazione

Italia in Rosa“Il rosé è l’antidoto alla banalità e al formalismo”. A dirlo Mattia Vezzola della cantina Costaripa, che di vini rosati se ne intende, avendo reinterpretato il Rosé della doc Valtenesi nella sua espressione più raffinata e moderna, dandogli spessore, volume, consistenza, sapidità e, soprattutto, longevità. Continua a leggere

Durello: la bollicina autoctona che si degusta a Milano e si compra su Top Italian Wine

Un vitigno autoctono, la Durella,durello naturalmente vocato alla spumantizzazione, cresciuto su un terreno vulcanico. Sono queste le caratteristiche che rendono unico il Lessini Durello doc, che, pur essendo una piccola produzione enologica di una ventina di aziende localizzate nella pedemontana tra Verona e Vicenza, grazie alla sua originalità ha dimostrato di avere le carte in regola per essere un modello di riferimento tra le bollicine italiane.  Continua a leggere

Passiti a tutto pasto alla XIII Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione

 

 

Salvagoccia Drip Couture con Top Italian Wine per la Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione 2015

Salvagoccia Drip Couture con Top Italian Wine per la Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione 2015

Pesce di fiume al forno con pomodorini accompagnato con un Garda Chardonnay doc vendemmia tardiva e leggero appassimento, questo il primo abbinamento passito proposto alla Degustacena realizzata durante la Mostra Nazionale dei Vini Passiti e da Meditazione svoltasi dall’1 al 3 maggio scorsi a Volta Mantovana, nell’entroterra gardesano in provincia di Mantova.

Dopo l’antipasto, è stata la volta di un Ramandolo con risotto ai formaggi di capra e carciofi saltati, mentre il roast beef con ridotto di passito di Fogarina è stato servito con un Garda Colli Mantovani Merlot raccolta posticipata. Continua a leggere

I passiti di Top Italian Wine a Vinitaly

Apparentemente a Vinitaly i vini passiti e i vin santi non sono molto presenti e poche e sporadiche sono state le iniziative a loro dedicate negli anni.

Vinitaly 2015 - Foto Ennevi

Vinitaly 2015 – Foto Ennevi

Andando però a guardare tra gli stand del 49° Vinitaly, che si è svolto quest’anno dal 22 al 25 marzo, era possibile trovare, accanto a nomi famosi, anche le etichette di piccole cantine che hanno deciso di dedicare parte del loro impegno a produrre questi vini, costosi e non semplici da fare e a volte un po’ difficili da vendere. Continua a leggere

Top Italian Wine a Vinitaly, con “Il Recioto di Soave e i suoi fratelli”

Il Recioto di Soave è ben più di un vino dolce, come molto più di semplici vini da dessert sono tutti gli altri passiti italiani, prodotti dall’estremo nord della Val d’Aosta all’estremo sud dell’Isola di Pantelleria. Un po’ appannati dal tempo, questi vini cercano ora una nuova e più moderna dimensione di consumo (eleven to eleven come propone il Consorzio del Soave), ma anche canali di vendita adatti ai piccoli numeri di queste produzioni.programma Recioto di Soave e i suoi fratelli

Se ne parlerà a Vinitaly, presso lo stand del Consorzio di Tutela del Soave e Recioto di Soave (pad. 5 stand G 4-7), martedì 24 marzo 2015 alle ore 15,30 nel corso dell’incontro dal titolo Il Recioto di Soave e i suoi fratelli (Gli stili, la tavola, i momenti di consumo e la vendita dei vini passiti). Continua a leggere

Promuovi la tua attività con un banco d’assaggio di Top Italian Wine

Il 15 marzo scorso, originale Open Daydegustazione franciacorta dell’agenzia Ti.De. Travel di Torino, specializzata in mete esotiche e viaggi organizzati, con una degustazione Franciacorta di Top Italian Wine.

Al banco di assaggio, organizzato da Top Italian Wine con il supporto di un sommelier Ais, hanno partecipato, su invito, un centinaio di persone tra le 14.30 e le 20.

Molta la soddisfazione e l’apprezzamento per i vini in degustazione: Arcipelago Muratori – Franciacorta Rosé Extra Brut Brolese Villa Crespia, Barone Pizzini Franciacorta Nature 2009, La Montina Franciacorta Satèn Argens, Le Marchesine Franciacorta Blanc de Noir. Tutte le etichette proposte hanno riscosso successo, con il Rosé di Villa Crespia avanti agli altri nel gradimento complessivo.